Foto della settimana

Foto della settimana
La compagnia "Sisus Sirkus" - visualizza il reportage completo cliccando sull'immagine!

mercoledì 16 agosto 2017

INTERVISTA CON NICK ROTHLISBERGER

Qualche tempo fa abbiamo incontrato Nick Rothlisberger, trapezista australiano di origini svizzere attualmente in scena presso il grande Circo svizzero Royal. Dall'incontro è nata un'intervista che vi proponiamo di seguito:

Ciao Nick, raccontaci brevemente la tua storia!
Sono nato nel 1992 a Brisbane, in Australia, ma sono di origini svizzere: trent'anni fa i miei genitori decisero di lasciare la Svizzera e partire alla volta dell'Australia in cerca di fortuna, dove vivono tutt'oggi.
Tu dunque non nasci in una famiglia circense,
quando ti sei avvicinato al Circo?
Il Circo è sempre stata la mia passione: all'età di sette anni ho iniziato a praticare la ginnastica artistica, riuscendo a raggiungere, anno dopo anno, livelli molto alti. All'età di 18 anni, seguendo l'amore innato che avevo verso il circo, ho deciso di frequentare la scuola di circo a Melbourne. Per tre anni mi sono dunque specializzato nella disciplina del trapezio solo presso il "National Institute of Circus Arts". Nel frattempo ho imparato, e presento tutt'oggi, un numero di hula-hoop, tra i pochi artisti uomini presenti in questa disciplina.

Finita la scuola sei entrato nel mondo del lavoro
e sono arrivati i primi ingaggi...
Sì, già nel 2013 all'età di 21 anni ho lavorato per Casinò Gold Coast, sempre in Australia. Seguì un ingaggio di ben sette mesi presso la P&O Cruises Australia dove ho presentato, oltre al mio numero di trapezio, un numero di hula-hoop. Il 2015 mi porta a Bali, presso un villaggio vacanze del rinomato "Club Med", seguito da un breve ingaggio a Taiwan. 
Nick con il maestro Vicotr Formine

Una "svolta" arriva nel 2015, raccontaci!
Tra ottobre e novembre 2015 ho svolto un periodo di audizioni a Montreal, in Canada, presso il Cirque du Soleil, seguito dal coach Victor Formine. Si tratta di un corso di formazione di un paio di mesi a cui possono partecipare solo artisti accettati dalla direzione del Cirque du Soleil, dunque non aperto a tutti. Nel dicembre dello stesso anno, uno dei miei sogni si avvera: lavorare in Svizzera, la mia patria d'origine. Da allora, Nick, presenta sotto il tendone del secondo circo svizzero, il grande Circo svizzero Royal, i suoi due numeri al trapezio e con gli hula-hoop.

Cosa ti auguri ora nella vita?
Salute, felicità e di poter trovare sempre lavoro per continuare a portare avanti il mio sogno di artista.
In quali complessi ti piacerebbe lavorare?
Sicuramente, il sogno di qualsiasi artista, è di poter lavorare al Circo nazionale Svizzero Knie, che è sicuramente uno dei migliori e più rinomati al mondo. Mi piacerebbe molto poter lavorare anche al Circo Krone, al Circo Roncalli ed al Circo Carl Busch in Germania, ma anche presso il Circo Pinder, Cirque Bouglione o Arlette Gruss in Francia, e perché no in qualche complesso italiano come il Medrano.

Come sei arrivato ad avere un ingaggio con il Circo Royal?
Non avendo mai visto il Circo Royal dal vivo, sono sempre stato affascinato nel vedere questo circo nei video ed in fotografia: ho sempre sentito parlare molto bene di Royal. Ho preso contatto con la direzione che ha potuto visualizzare i video delle mie diverse audizioni fatte a Montreal. Beh....se sono qui vuol dire che sono piaciuto.
Ringraziamo Nick per la sua disponibilità e gli auguriamo il meglio per il suo futuro. Maggiori informazioni su di lui sono visibili anche sulla sua pagina Facebook ufficiale, visibile al seguente link:
© Solo Circo X Sempre
© M. Zemanek
© A. Eglin

Nessun commento: